Passa ai contenuti principali


L’ artista, Karl Esse, vicino all’ opera, del 1995  "Resistenza e Liberazione", che rievoca la lotta contro il fascismo e la liberazione dell’ Italia. La scultura  di Jannis Kounellis. È un'opera che si trova nel Cortile Nuovo di Palazzo Bo di Padova. Monumento alla resistenza e alla liberazione” è stato costruito, o scolpito, in occasione dei 50 anni dalla Liberazione dai nazisti al termine della Seconda guerra mondiale. La dedica è per tre ex professori dell’Università (e per tutti coloro) che si sono distinti per la loro lotta contro l’oppressione fascista e tedesca: Concetto Marchesi, Ezio Franceschini e Egidio Meneghetti. L’opera è interamente fatta di assi di legno, posto in alcuni punti regolarmente, in altri no, che crea un gioco di interruzioni, chiaro-scuro e regolarità. Un inno all’arte povera, di cui Kounellis era l’esponente massimo, e alla Resistenza soprattutto dell’Università di Padova, ma anche italiana.




                                                 La foto è opera di Gianfranco Mancini



Commenti

  1. Grazie a te Sergio, ho conosciuto spazi di Padova che non conoscevo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te, Gianfranco. Ci siamo inventati un viaggio affascinante che presto riprenderà con nuovi stimolanti viaggi...

      Elimina
  2. Buon pomeriggio Sergio, eccomi, sono iscritta...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Uno dei sonetti più belli ...

          Come posso ritrovare la mia pace (Sonetto 28) di W. Shakespeare - Voce di Karl Esse


Amedeo Anelli " Contrapunctus VIII - Negli occhi di mia madre" Voce: Sergio Carlacchiani